The home of Eurovision lyrics

Song Information
Music: Maurizio Galli, S. Senesi, A. Perrozzi
Lyrics: Maurizio Galli, S. Senesi, A. Perrozzi

Prima di abitare nel mondo penso che
Stavo dentro un suono profondo dove anche se
Tra tegole e cielo non c’era armonia
Bastò un minuto per una magia

Ogni cosa ha un senso e per ognuno sarà
Lo specchio la risposta per chi prende e chi dà
Tra tegole e cielo è più o meno com’era
Ma non ho mai chiesto perchè

Dove sei, dove sei, dove sei
Penultima fila in quell’inverno lungo che
Venne la neve leggera e assordante
Sul vetro appannato a dipingere un età

Dove sei, dove sei, dove sei
Restavi in silenzio dietro scudi a goccia per
Difendere il mondo che volevi e vorrei
Ma il mondo non ti ha mai difeso, e adesso dove sei

C’è un confine, un muro, e ci pensiamo aldilà
Attori e passeggeri sopra un treno che va
Per mille stazioni, chi scende, chi spera
Tra mille sguardi, ma tu

Dove sei, dove sei, dove sei
Penultima fila ma l’inverno è andato via
Sarà che oggi piove, sarà che per me
Cercarti ha sempre senso, trovarti anche un momento
Per dirti che non muore niente, se vuoi farlo vivere

Dove sei
Oh sarà che oggi piove, domani chissà
Se il pianto avrà un ricordo, o il colore di un età

Prima di abitare nel mondo penso che
Stavo dentro un suono profondo dove anche se

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Visitors from around the world

free counters